Badia Polesine

Regeni: centinaia in piazza a Padova

Centinaia di persone hanno preso parte stasera in Piazza delle Erbe a Padova al sit promosso da Amnesty International per ricordare e chiedere giustizia per Giulio Regeni, a due anni dalla morte del ricercatore italiano. La gente, con candele e manifesti con il nome di Giulio, si è riunita in un grande cerchio di fronte alla fontana della Piazza, e qui è stato osservato un minuto di silenzio alle 19.41, l'orario dell'ultimo messaggio inviato dal ricercatore alla madre. Poi hanno preso la parola, per brevi messaggi, il sindaco Sergio Giordani, e il prof. Marco Mascia, dell'Università di Padova, che - citando la lezione del prof. Antonio Papisca - ha sottolineato come i diritti umani non siano più un dominio riservato degli Stati ma, proprio per il loro essere riconosciuti universalmente, siano gerarchicamente sopraordinati rispetto agli ordinamenti interni. (ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie