SCEGLI IL CINEMA
filtra per filtra per

Ore 15:17 - Attacco al treno

  • Uscita:
  • Regia: Clint Eastwood
  • Cast: Bryce Gheisar, Jenna Fischer, Judy Greer
  • Prodotto nel: 2018 da CLINT EASTWOOD, JESSICA MEIER, TIM MOORE, KRISTINA RIVERA PER MALPASO PRODUCTIONS
  • Tratto da: libro "The 15:17 to Paris: The True Story of a Terrorist, a Train, and Three American Heroes" di Anthony Sadler, Alek Skarlatos , Spencer Stone, Jeffrey E. Stern

TRAMA

Il film racconta la storia di Anthony Sadler, Alek Skarlatos e Spencer Stone, i tre ragazzi americani che nell'agosto del 2015 riuscirono a disarmare un terrorista dell'Isis armato di kalashnikov sul treno Amsterdam-Parigi.

Dalla critica

  • Cinematografo

    Parafrasando il titolo di quello che forse è il film più leggendario di Robert Aldrich, verrebbe da chiedersi: che fine ha fatto Clint Eastwood? Lo avevamo lasciato planare sulle ali dell’airbus 1549 della Us Airways, con Tom Hanks saldamente al comando e pronto a compiere il Miracolo sull’Hudson ( Sully ). L’America si aggrappava a un capitano “comune” per redimersi, a un eroe del popolo che doveva confrontarsi anche con la giustizia per evitare il carcere e guadagnarsi una medaglia. Oggi Eastwood non smette di esaltare la bandiera a stelle e strisce, ma in Ore 15:17 – Attacco al treno il patriottismo diventa il vero protagonista e l’impeto si trasforma in comizio, come se fossimo nel centro di una campagna presidenziale. Repubblicano nell’anima, tra i pochi sostenitori di Trump a Hollywood, il vecchio Clint stavolta usa la macchina da presa per fare apertamente politica, dimenticandosi ahimè il buon cinema. Gira un film senz’anima, artificioso, che punta all’esaltazione dei valori più retrivi invece di ragionare sulla tragedia del terrorismo, veleno del nostro tempo e minaccia costante. Il treno Thalys 9364 corre veloce sui binari tra Amsterdam e Parigi. Il marocchino Ayoub El-Khazzani apre il fuoco sui passeggeri con un kalashnikov, ma il fucile s‘inceppa e tre giovani americani in vacanza riescono a immobilizzarlo prima della strage. I loro nomi sono: Anthony Sadler, Alek Skarlatos e Spencer Stone, che in questa storia interpretano loro stessi, in una sorta di “neodocumentarismo” targato Clint Eastwood. Il loro libro The 15:17 to Paris: The True Story Of A Terrorist, A Train And Three American Heroes , scritto col giornalista Jeffrey E. Stern, approda così sul grande schermo, per far sì che le loro gesta siano ancora più amplificate. Ma diventano un pretesto per giustificare la presenza dell’esercito Usa in tutto il mondo. Gli americani sono gli unici salvatori, i cani da guardia a cui anche l’Europa si deve inchinare, e non basta l’ironia di una guida turistica a Berlino per risollevare gli animi. Il regista aveva dipinto la morte del suo Paese in Gran Torino , il funerale in American Sniper e la resurrezione in Sully . Qui va oltre, racconta addirittura di una sorta di predestinazione alla grandezza, che  dovrebbe spingere i giovani a essere nel posto giusto al momento giusto. Bambini di poco più di dieci anni parlano d’integrazione con i loro amici, si lamentano di una società respingente, e trovano la loro medicina nelle mimetiche e nelle armi. La guerra viene assolta in nome della religione, della necessità di perdonare il proprio nemico anche dopo averlo abbattuto. Si prega, con il rosario nella mano destra e un caricatore nella sinistra. Inutile appellarsi a un capolavoro come Gli Spietati , ma Eastwood aveva già magnificamente raccontato la fanciullezza in Mystic River . Là non c’era nessuna falsa nostalgia, un rapimento rubava la felicità di una generazione, cancellava l’innocenza, sotterrando il sogno americano. Le lacrime scendevano calde sulla tomba degli ideali, anche se la redenzione era un’utopia. Lode agli eroi di Eastwood, sempre tormentati dal destino, che forse sognerebbero un’esistenza in stile Un uomo tranquillo . Ma l’aquila, che doveva raggiungere ben altre vette, rischia di non spiccare il volo.

In programmazione in questi cinema

Cosa vuoi fare?

Idee per il tempo libero

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Altri film nei dintorni

Black Panther

  • Uscita:
  • Regia: Ryan Coogler
  • Cast: Chadwick Boseman, Michael B. Jordan, Danai Gurira,...

T'Challa torna nell'isolata e tecnologicamente avanzata nazione africana di Wakanda dopo la morte di suo padre per...

Scheda e recensioni

A Casa Tutti Bene

  • Uscita:
  • Regia: Gabriele Muccino
  • Cast: Pierfrancesco Favino, Stefano Accorsi, Carolina...

Una grande famiglia si ritrova a festeggiare le Nozze d'Oro dei nonni sull'isola dove questi si sono trasferiti a...

Scheda e recensioni

Nel frattempo, in altre città d'Italia...

*/